header8

English (United Kingdom)Italian - ItalyNederlands - nl-NLFrançais (France)

Sentiero Francescano della pace - La via di San Francesco in Umbria

Sentiero francescano Biscina

Ogni anno "La via di San Francesco" in Umbria è meta di milioni di visitatori e amanti dell'escursionismo religioso e non. Il sentiero parte da Citerna per poi passare attraverso le città di Città di Castello, Pietralunga e Gubbio e arrivare a Perugia, Assisi, dove si trova la Chiesa di San Damiano nella quale avvenne la sua conversione, e Santa Maria degli Angeli nella cui basilica è racchiuso uno dei simboli della spiritualità francescana, la Porziuncola, una piccola cappella risalente al IV secolo e fondata da alcuni pellegrini di ritorno da Gerusalemme.

Un viaggio alla scoperta di eremi, affreschi, architetture, opere d'arte e santuari che parlano e raccontano storie e aneddoti sulla vita del santo, sui suoi miracoli e sul suo sconfinato amore per tutte le creature della natura. Un cammino di oltre 270 km che ognuno può personalizzare a modo proprio a seconda delle esigenze e delle prestanze fisiche di ognuno. A guidarci lungo il sentiero c'è la segnaletica in legno mentre nei centri abitati bisogna seguire le frecce direzionali presenti sulla pavimentazione. E' possibile percorre il sentiero a piedi, a cavallo oppure in bicicletta. E' stato infatti valutato che il percorse è transitabile sulle due ruote per circa l'80%. Una volta superata l'Abbazia di San Benedetto Vecchio e la chiesetta della Madonna di Montecchi si arriva a Gubbio, seconda patria di San Francesco dove il santo trovò rifugio dopo aver rinunciato a tutti i suoi beni e dove rasserenò la vita nel paese con il miracolo del lupo. Dalla città medievale si raggiunge la chiesa di Santa Maria della Vittoria dove San Francesco incontrò la bestia feroce e lo atterrì con il segno della croce. Qui il vescovo concesse ai francescani senza fissa dimora di stabilirsi nel 1213. Proseguendo si incontra il monastero benedettino di San Pietro in Vigneto, accogliente lungo per i pellegrini di un tempo che vi trovavano ristoro dalla stanchezza del viaggio. Oggi la chiesa è abitata da un solo monaco, l'eremita padre Basilio Martin, che assiste spiritualmente i pellegrini che qui si riuniscono in preghiera.

La chiesa di Caprignione è la prossima che incontriamo lungo il cammino, ricostruita dai francescani sui resti di un tempietto pagano. Si narra che la struttura abbia ospitato il primo capitolo dell'ordine dei francescani fuori Assisi. E' da qui che si comincia ad intravedere la torre del castello di Biscina. In una piccola cappella francescana, che oggi si trova all'interno di un agriturismo, si dice che San Francesco si sia fermato a pregare in una sosta dal cammino verso Gubbio. L'agriturismo in questione è la Tenuta di Biscina ed è un ottimo punto di ristoro. D'estate i pasti vengono serviti in giardino ed i bambini possono giocare negli ampi spazi. L'agriturismo possiede anche una propria azienda agraria a regime biologico. Ovviamente è anche possibile soggiornare nell'agriturismo che offre relax e benessere ai suoi ospiti a partire dalle stanze confortevoli, belle e funzionali arredate in arte povera o in stile country, tutte con vista panoramica sulle campagne circostanti. La Tenuta di Biscina è dotata anche di 2 piscine completamente immerse nel verde. La posizione strategica dell'agriturismo consente, oltre a percorrere il sentiero di San Francesco, anche di fare lunghe passeggiate lungo i percorsi del CAI (club alpino italiano). Tra i più belli per quanto riguarda il panorama è senza dubbio il percorso sul Monte d'Asciano e il Monte Ingino che sovrasta la città. Da visitare anche la chiesa di San Francesco della Pace dove si narra che il lupo visse fino alla fine dei suoi giorni e dove è visibile la pietra sulla quale il santo stipulò il patto tra il popolo eugubino e il lupo. Infine il cammino di San Francesco è reso ancora più bello è interessante dal passaporto, un documento che attesta il passaggio del pellegrino in quei luoghi. E' possibile ritirarlo in uno dei quattro santuari francescani e va fatto timbrare nelle varie tappe.

Se sei interessato a scoprire tutta la storia del Sentiero Francescano della pace o vuoi maggiori informazioni ti consigliamo il sito ufficiale a cura di Angela Seracchioli www.diquipassofrancesco.it dove potrai trovare oltre ai cenni storici anche i percorsi proposti con le relative dati, curiosità, video e tutto l'aiuto che ti serve per programmare il tuo personale cammino della pace.

La Tenuta di Biscina si trova proprio a metà del percorso ed ai pellegrini diamo ospitalità nel nostro agriturismo anche solo per una notte. E’ sempre e comunque gradita la prenotazione.

Share
 

promozioni badge_it

agriturismo-a-gubbio-su-tripadvisor